eng | ita  
 
     
eng | ita
RENZO VESPIGNANI nacque a Roma il 19 febbraio 1924, cominciò a disegnare durante il periodo di occupazione nazista della Capitale, cercando di rappresentare la realtà crudele, sporca e patetica attorno a lui: lo squallore del paesaggio urbano di periferia, le rovine e le macerie causate dai bombardamenti, il dramma degli emarginati e la povertà del quotidiano. La pittura di Vespignani è estremamente realista, e vuole essere testimonianza e denuncia sociale contro la progressiva alienazione dell'uomo, umiliato dagli orrori della guerra e soffocato dagli scempio edilizi prodotti dal capitalismo. 

ANGELO LIBERATI nasce a Frascati il 2 giugno 1946. L'incontro a Roma, nel 1964, con il pittore italo-argentino Silvio Benedetto è l’occasione per l’apprendimento delle tecniche del mestiere di pittore, attraverso la frequentazione dello studio dell’artista in via del Babuino. Nel 1970 si trasferisce in Sardegna, dove, matura una poetica che combina la rivalutazione dell’elemento pittorico con le pratiche del riporto e del décollage di provenienza “pop”.

24 Aprile - 4 Maggio 2011
 
info progetti attività