eng | ita  
 
     
eng | ita
"La Sardegna è un'altra cosa: incantevole spazio intorno e distanza da viaggiare, nulla di finito, nulla di definitivo. E' come la libertà stessa" (David Herbert Lawrence, da Mare e Sardegna, 1921).
Il progetto dello stand della Sardegna per la B.I.T. 2009 presso la fiera di Milano Rho-Pero, un’area istituzionale di 2.200 mq, considera il “cerchio” quale oggetto della rappresentazione. L'estetica del manufatto circolare segnala ed espone le attività ed il territorio di Sardegna. Lo spazio dell’allestimento è pensato per custodire, proteggere ed al contempo veicolare contenuti, oggetti ed attività al di fuori dell’isola. Il cerchio-recinto custodisce e mette in scena la Sardegna attraverso un segno ancestrale, un villaggio nuragico contemporaneo, ancora in grado di legare passato e futuro in una sovrapposizione di senso. Nello spazio allestito, il contesto Sardegna, ospitato e rappresentato dai grandi cerchi sospesi, concorre ad offrire al visitatore un’esperienza conoscitiva totalizzante durante la quale si può “abitare” un frammento di vita e di tradizione.
L’esperienza dell’isola non viene vissuta attraverso un’esposizione di oggetti e di materiali, ma attraverso uno spazio architettonico unitario che assume il doppio ruolo scenografico, rappresentativo ma soprattutto conoscitivo: la conoscenza e l’approfondimento divengono gli elementi fondativi dello spazio istituzionale.

fotografia
Massimo Garriboldi

allestimento
Barberini Allestimenti
 
info progetti attività