eng | ita  
 
     
eng | ita
La casa O è collocata alla periferia di Capoterra. Evidente è la volontà, di astrarsi dal contesto edilizio tradizionale, non particolarmente interessante, senza però entrare in contraddizione con la natura antropizzata. Casa O è sollevata dal suolo, quasi a non voler imporre la propria presenza sulla terra. La struttura è costituita da un traliccio in acciaio inglobato da pannelli leggeri di poliuretano, rivestiti esternamente da una superficie di laminato azzurro(parete ventilata).  L’edificio si presenta come un blocco massivo e plastico. L’esterno, scandito dai giunti degli stessi pannelli, appare compatto e interrotto da ampie bucature che permettono vedute inquadrate sul paesaggio. L’interno si espande nel verde boschivo attraverso un taglio orizzontale laterale, mentre su un altro lato il paesaggio costiero si prolunga idealmente fin verso l’interno dell’abitazione, mediante un ampio patio, creando un rapporto osmotico fra natura e spazio abitativo. Il progetto cerca la modernità attraverso le scelte formali e la selezione di materiali molto diversi dalle tradizionali murature. Non manca una certa attenzione alle componenti bioclimatiche e ai dettagli tecnico costruttivi, tesi a rivalutare l’idea dell’abitare, basata sui concetti di funzionalità e spazialità
 
 
info progetti attività