eng | ita  
 
     
eng | ita
Il progetto persegue l’intento della riqualificazione di un edificio, nonché la rivalutazione di un sistema costruttivo moderno e troppo spesso sottovalutato:la costruzione prefabbricata. Una tecnica edilizia come quella del prefabbricato, che nasce dal processo industriale, è stata “umanizzata” e riaccostata alla tradizione costruttiva. La strada intrapresa è quella di unire la pratica della prefabbricazione all’antica tradizione costruttiva che, utilizzando il cassero in legno, lasciava le venature impresse sulla superficie del calcestruzzo solidificato. Questa intuizione determina la scelta di realizzare inserti che emulino l’impressione di una tavola lignea, con le sue venature, che affiorando da una coltre di calcestruzzo come strati sovrapposti, diventando il tema caratterizzante dell’edificio. Le facciate assumono un andamento verticale, sottolineato dal ritmo delle finestre allungate. Il tutto si coniuga con la scelta cromatica, legata sia ai colori più tipici della palestra sia alla natura, nei suoi toni più energetici. All’interno, la struttura si mostra essenziale ma polifunzionale. Questo progetto mira alla creazione di un servizio pubblico efficace, che qualifichi non solo gli spazi nuovi, ma anche quelli preesistenti.

fotografia
Marcello Coiana

 
info progetti attività